Vendita Castello Perugia Umbria - Castello storico - albergo di lusso

Vendita Castello Perugia Umbria - Castello storico - albergo di lusso, Vendita Castello Umbria

Vendita Castello Perugia Umbria

Castello storico - albergo di lusso

Rif 627
€€€€€ oltre 10 mln
Contratto
Vendita
Italia, Umbria - Perugia
Locali
40
Camere
16
Bagni
18
Superficie interna
2500 m2
Superficie esterna
8500 m2
Piscina
si

Vendita Castello Perugia Umbria, Castello storico - albergo di lusso - Nel cuore dell'Appennino Umbro, su di una collina coperta da prati e boschi di castagni e lecci, domina un'antica fortezza costruita a partire dal XII secolo che, ancora oggi, è avvolta dal fascino delle storie dei cavalieri feudali. Sebbene la costruzione del castello ebbe inizio in epoca medievale, la struttura presenta tre nuclei architettonici originali distinti in rappresentanza delle tre diverse epoche storiche in cui è stata costruita: l'epoca medievale risalente al XII secolo, l'epoca rinascimentale tra il XV ed il XVI secolo e l'epoca gotica risalente al XIX secolo. Negli ultimi anni l'affascinante residenza d'epoca è stata sottoposta ad importanti ed abili opere di restauro che non ne hanno alterato l'autenticità, bensì ne hanno mantenuto il pregio architettonico e storico-artistico originario da sempre arricchito dal contesto ambientale di alto valore paesaggistico in cui è inserito.

Un terreno di 8500 mq confinante con la Valle del Tevere fa da cornice alle mura del castello con un parco secolare piantumato con alberi d'alto fusto (lecci e querce) ed un giardino con statue, vialetti, salotti e panche da giardino in ferro e ghisa. Il giardino a terrazzamenti degradanti arriva fino ai piedi delle mura di cinta, dove una bellissima piscina è circondata da antiche statue di marmo alla veneziana raffiguranti le Quattro Stagioni. Adiacente alla piscina prende spazio una grande vasca idromassagggio termale con cromoterapia e aromaterapia. A completare l'area relax troviamo un gazebo illuminato da un raffinato lampadario di Murano, salotti in tessuti e materiali di pregio, antichi orci oleari sette-ottocenteschi, ombrelloni ed amache.

La fortezza ha una struttura in pietra e mattoni antichi a vista ed ha una superficie di oltre 2000 mq. Gli ambienti interni rimandano alla magica atmosfera dell'epoca medievale: antiche armature, mobili esclusivi e ricercati complementi d'arredo sono stati accuratamente scelti per ricreare gli scenari della tradizione feudale. Grandi saloni di rappresentanza e sale storiche con soffitti dipinti o con volte a crociera, con lampadari veneziani di diverse epoche o con maioliche dell'antica arte ceramica di Deruta, si alternano a preziose camere da letto in stile dotate dei più moderni comfort creando un susseguirsi di suggestive emozioni che avvolgono l'intera fortezza e conducono l'immaginazione in un mondo fantastico dove rivivono dame e cavalieri.

Perugia domina la Valle del Tevere dall'alto di un colle aspro e irregolare: la particolare conformazione del terreno ha prodotto una grande varietà di situazioni urbanistiche, conferendo alla città un aspetto particolarissimo. Il ricchissimo patrimonio artistico e culturale e l'ambiente naturale circostante rendono Perugia città unica di primaria importanza, e questo fin dagli albori della sua storia. Perugia sorge in un'area già abitata in epoca villanoviana; è in un primo tempo insediamento umbro, quindi passa sotto il controllo degli etruschi, divenendo il più importante centro dell'Alta Valle del Tevere. Conquistata da Roma, Perugia viene coinvolta profondamente nella guerra civile tra Antonio e Ottaviano il quale la conquista nel 40 a.C.. Dopo esser stata per molti anni sotto il controllo di Ottaviano, però, la città viene ricostruita e acquista l'appellativo di "Augusta". Dopo la caduta dell'Impero Romano Perugia viene distrutta da Totila nel 547 ed in seguito farà parte dei domini bizantini fino al XI secolo, quando diventerà un potente Comune indipendente alleato dello Stato Pontificio.

Il XIV secolo è segnato da furiose lotte interne tra nobili (Beccherini) e popolari (Raspanti), e dalla guerra contro il Papato, che vuole ricondurre le città umbre sotto il proprio controllo; la guerra si conclude con la pace di Bologna nel 1370, quando Perugia è costretta a riconoscere l'autorità papale. Anche nei secoli successivi la città continua ad essere divisa in varie fazioni in lotta per il potere: il governo dei popolari guidato da Biordo Michelotti viene sostituito dalla signoria del capitano di ventura Braccio Fortebracci da Montone; le famiglie più importanti tramano congiure e compiono stragi, provocando un profondo declino politico e morale. Nel 1540 Perugia viene posta direttamente sotto il controllo dello Stato Pontificio e Paolo III fa costruire da Antonio da Sangallo la Rocca Paolina, simbolo del potere papale sulla città. Il dominio papale continua, salvo brevi intervalli durante l'occupazione francese e la Repubblica Romana, fino alla nascita del Regno d'Italia.

La Perugia di oggi è una città moderna e cosmopolita, conosciuta in tutto il mondo per le sue manifestazioni culturali e la sua Università per Stranieri; orgogliosa della sua tradizione storica e delle bellissime vestigia del passato, si lascia ammirare nei suoi mille angoli in cui passato e presente si integrano e creano un'atmosfera indimenticabile.

Classe Energetica N.D.

 

Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Se usi www.luxury-villas-italy.it, acconsenti all'utilizzo dei cookie.